IMPACT

IMPACT WRESTLING: Kaze Ni Nare

IMPACT WRESTLING: Kaze Ni Nare

Analisi IMPACT post BFG.

IMPACT Pubblicato in data 30/10/2021 da Roberto Rotonda

Gli strascichi di Bound For Glory fanno da filo conduttore di questo episodio. Senza però risparmiare qualche sottile suggerimento in materia di nuovi sviluppi. La compagnia ha trovato il suo villain per eccellenza in un Moose a cui è stato affidato il compito di trainare una faida davvero avvincente con Josh Alexander, che resta l’indiziato numero uno per essere il prossimo World Champion. Nonché il volto della federazione.

 

Costruzione impeccabile che vede la crescita di entrambi partire da lontano, ricoprendo un arco narrativo lungo, impervio e carico di ostacoli che hanno portato i due allo status attuale. Il tutto acquista maggiore importanza e anche fascino, con l’esordio di Minoru Suzuki. Che arriva per scontrarsi con Josh Alexander, dopo che quest’ultimo aveva costretto Moose a darsela a gambe. In una escalation di scontri e confronti, alla fine si annuncia un 3-on-3 come Main Event della prossima settimana. Josh Alexander, Matt Cardona e Eddie Edwards faranno squadra contro Moose, W. Morrissey (convinto da Moose promettendogli un match con il titolo in palio) e Minoru Suzuki a cui basta sentire il nome di Alexander per unirsi alla causa.

 

Nonostante lo scetticismo generale, trovo geniale la vittoria di Moose a BFG. Vedere il Walking Weapon così coinvolto anche nella parte recitativa e non solo nelle sue straordinarie performance sul quadrato, dà l’idea di una rivalità che è già un successo perché oltre alla naturale “cosa di vincere il titolo” sta venendo fuori uno storytelling notevole, con una storia che ha trasceso la mera “parte sportiva del business” per andare a incanalarsi nel classico “sul personale” che ne aumenta il livello e la rende molto più interessante dal punto di vista emotivo. Creando quella empatia con il pubblico che è la vera magia del pro-wrestling.

 

Per il resto la puntata prosegue abbastanza bene. Trey Miguel difende con successo l’X-Division Championship contro Rocky Romero. Rimane Steve Maclin la sua minaccia maggiore, è ancora lui infatti ad attaccarlo a fine incontro. Vince anche Rachel Ellering il suo match con Tasha Steelz. Finisce senza vincitori il match tra Heath e Joe Doering. Che si conclude in rissa con il beatdown della VDB a Heath & Rhino, con Eric Young ristabilito al 100% che ritorna attivo e si fa sentire eccome.

 

Mentre sembrano essere ancora i FinJuice gli avversari principali dei Good Brothers.
Mickie James si prende la gloria della IMPACTZone dopo la vittoria del Knockouts World Championship a BFG. È Madison Rayne a fronteggiarla avanzando la possibilità di un match titolato. La Hardcore Country accetta, tipica situazione transitoria.

 

A deludermi è stato il Main Event. Non il match in sé, che ha visto un bell’incontro tra Chris Sabin e Ace Austin, con quest’ultimo che ha sconfitto il rivale. Ma la scelta, nella puntata post Bound For Glory, di affidarsi a due che al momento a tutti gli effetti rappresentano il mid card. Di professione non sono né un promoter, né un writer e né un booker. Ma l’ideale secondo me sarebbe stato sì sviluppare al meglio la trama Alexander-Moose con le varie implicazioni e coinvolgimenti durante la puntata, però riservando all’atto finale dello show l’arrivo di THE KING Minoru Suzuki con magari uno scontro tra le parti che avrebbe così ufficializzato il Main Event del prossimo episodio.

 

Unico appunto per una puntata altresì senza sbavature particolari.

 

Anche per oggi è tutto. Alla prossima.

 

Vi ricordo che se volete avere il piacere di confrontarvi su ogni tipo di tema riguardante IMPACT Wrestling, potete seguire i nostri amici di IMPACTZone Italia (cliccate sul link a sinistra) su facebook. Mi raccomando iscrivetevi alla loro pagina!



Fight Planet Italia

IMPACT Pubblicato in data 17/06/2022

IMPACT: Risultati del 16/06/2022

Ultima puntata di IMPACT prima di Slammiversary

La puntata di IMPACT che precede Slammiversary è andata in onda questa notte dall'Osceola Heritage Park di Kissimmee, Florida, finalizzando quella che sarà la card dell'evento e andando a creare grandi aspettative per questa domenica: vediamo insieme questa ultima puntata pre-PPV.

 

 

 

- Tasha Steelz & Savannah Evans sconfiggono Jordynne Grace & Mia Yim

- Wes Brisco & Garett Bischoff fanno il loro ritorno ad IMPACT nelle vesti degli Aces and Eights, venendo prontamente interrotti dagli Honor No More. All'intervento della dirigenza Brisco e Bischoff chiedono a D'Lo Brown da che parte sta, in quanto ex membro del gruppo

- Trey Miguel sconfigge "Speedball" Mike Bailey

- Masha Slamovich sconfigge Alisha Edwards

- The Briscoes sconfiggono Chris Bey & "Switchblade" Jay White

- Nick Aldis prenderà parte al match a 10 contro gli Honor No More a Slammiversary

- Honor No More (Kenny King & Vincent) sconfiggono gli Aces and Eights: D'Lo Brown si riunisce a Brisco e Bischoff, e dopo l'incontro i tre vengono attaccati dal resto degli ex-ROH, venendo salvati dai loro avversari di Slammiversary

- La firma del contratto del match tra Josh Alexander ed Eric Young termina in un assalto 3 vs 1 contro il campione


Fight Planet Italia

IMPACT Pubblicato in data 10/06/2022

IMPACT: Risultati del 09/06/2022

Honor No More in azione nel main event di oggi

Una nuova puntata di IMPACT è andata in onda questa notte dall'Osceola Heritage Park di Kissimmee, Florida. La card di Slammiversary, prossimo evento in pay-per-view, prende sempre più forma, e ve la riassumeremo in chiusura. Vediamo ora i risultati del giorno!

 

 

- Rosemary sconfigge Tenille Dashwood

- Steve Maclin sconfigge PCO

- Joe Doering sconfigge Josh Alexander per squalifica, mantenendo la sua imbattibilità in quel di IMPACT

- Honor No More (Eddie Edwards, Matt Taven e Mike Bennett) sconfiggono Frankie Kazarian e i Motor City Machine Guns nel main event

 

La card di Slammiversary al momento è la seguente.

 

1) Josh Alexander (c) vs Eric Young per il titolo IMPACT

2) Ace Austin (c) vs Kenny King vs "Speedball" Mike Bailey vs Trey Miguel vs Jack Evans vs Alex Zayne in un Ultimate X Match per il titolo X-Division

3) Tasha Steelz (c) vs Deonna Purrazzo vs Jordynne Grace vs Chelsea Green vs Mia Yim in un Queen Of The Mountain Match per il titolo Knockouts 

4) The Briscoes (c) vs The Good Brothers per i titoli di coppia IMPACT

5) Honor No More vs IMPACT Originals (Motor City Machine Guns, Frankie Kazarian e altri due partecipanti) in un match a squadre

6) Sami Callihan vs Moose in un Monster’s Ball Match


Fight Planet Italia

IMPACT Pubblicato in data 14/05/2022

IMPACT WRESTLING: Qui si fa la storia

Analisi dello show settimanale

Slammiversary è in avvicinamento: come fare a convincere il pubblico a comprare un Pay-per-View a due settimane da Double or Nothing della AEW? Semplice: andando a costruire, attraverso le puntate settimanali, uno show spettacolare, mescolando sapientemente vecchie glorie e nuove promesse ed aggiungendo colpi di scena.

 

La prima bomba è sicuramente quella sganciata da Gail Kim: la Hall of Famer ha annunciato che al Pay-per-View il Titolo Knockout sarà difeso nel primo Queen of the Mountain Match. Un grande traguardo per la scena femminile, che riporta una classica stipulazione della vecchia TNA (e nella città dove tutto è nato, Nashville) innovandola in una nuova veste, grazie ad un gruppo di atlete di primissima qualità: Tasha Steelz, Chelsea Green, Deonna Purrazzo, Jordynne Grace e Mia Yim sono una garanzia e si sono meritate l'onore di essere le prime nella storia a competere in questa tipologia di match. Vedremo come riusciranno a scrivere una nuova ed importante pagina per Impact Wrestling.

 

Kenny King sconfigge Chris Bay, qualificandosi per l'Ultimate X, grazie all'intervento di Maria Kannelis che fornisce un importante assist al membro degli Honor No More. La faida fra il gruppo dei reietti ed il Bullet Club è una delle più interessanti dello show ed il loro confronto a Slammiversary si prospetta come un possibile "Show-Stealer".

 

Bello il Tag Team Match che vede il l'Impact World Champion Josh Alexander fare squadra con la stella della NJPW Tomohiro Ishii contro il Bullet Club, rappresentato da Jay White ed El Phantasmo. Una bella vetrina per The Walking Weapon, che si sta sempre di più costruendo come il volto della compagnia, merito anche di questi incontri che lo mettono al pari con grandi atleti internazionali. È proprio Ishii a chiudere il match con la sua Brainbuster ed assicurare la vittoria al team dei face.

 

E parlando proprio dell'Impact World Champion, lo show si conclude con il Gauntlet For The Gold che mette in palio il ruolo di primo contendente alla cintura di Alexander.
Sicuramente è un piacere vedere un sacco di veterani mescolarsi con nuovi prospetti, soprattutto nell'ottica di decretare uno sfidante credibile e vendibile. Ad avere la meglio è Eric Young, complice anche l'opera di crescita e valorizzazione che i Violent By Design stanno raccogliendo nell'ultimo periodo.

 

Sarà quindi Young contro Alexander il Main Event di Slammiversary. Incontro potenzialmente molto interessante, anche se facilmente pronosticabile: una vittoria per l'attuale Impact Champion contro un avversario di esperienza come Young, che poco ha da chiedere alla sua carriera in questo momento, potrebbe essere un bel boost al suo Star Power, per continuare quell'opera di consacrazione già in atto.

 

Impact inizia a calare gli assi in attesa del suo prossimo Pay-per-View. Il risultato si vede nello show settimanale, davvero piacevole da vedere e capace di lasciarti con la curiosità di sapere cosa altro può accadere fra sette giorni.